Notizie da Tabou

Descrizione dettagliata di Tabou (Costa D’Avorio) dove le Su ore realizzano la loro missione al di Cristo. Sul piano economico la città di Tabou vive essenzialmente di attività dirette e indirette legate all’oceano, all’agricoltura e al commercio. La città di Tabou è stata colpita in pieno dalle conseguenze della crisi politico-militare scoppiata nel 2002, ma anche dalla crisi post-elettorale del 2010.

Adesso c’è la pace, ma a livello di sicurezza la situazione resta precaria. Il crollo del costo delle materie prime cacao ed hevea (caucciù), la difficoltà di accaparramento dei prodotti alimentari derivanti dalle attività agro pastorali e artigianali dovuta al grave degrado delle strade, la rarità degli investimenti sono tra le cause che compromettono la crescita economica della località di Tabou che già fatica a mantenere la pace e la coesione sociale, la sicurezza alimentare, l’accesso ai servizi sociali di base (educazione, sanità). Specificamente per l’accesso all’educazione il tasso di scolarizzazione rimane basso nell’insieme dei vari gradi d’insegnamento, nonostante l’avvio dell’educazione prescolare gratuita. Questo punto debole è dovuto alle difficoltà d’inquadramento causate dall’insufficienza delle capacità di accoglienza ed al cattivo stato delle infrastrutture educative ripartite in maniera ineguale. Inoltre c’è insufficienza di personale docente, di attrezzature e di supporti didattici, ma anche soprattutto la capacità dei genitori di dare sostegno economico adeguato ai bambini. Questo ultimo punto causa dispersione scolastica e basso livello scolastico degli allievi perché alcuni sono obbligati a fare piccoli lavori per mantenersi. Al fine di attenuare la carenza a cui è esposta la popolazione della città di Tabou e di avere condizioni di vita decenti è opportuno che la Chiesa attraverso la pastorale sociale vada in loro aiuto. È a seguito di queste considerazioni che la Congregazione delle Suore Missionarie dell’Incarnazione contano di sviluppare e perseguire il loro sostegno all’educazione nella città di Tabou grazie alla presente iniziativa. Segue la presentazione della Congregazione e delle Suore della comunità. La loro missione è di contribuire, secondo la dottrina sociale della Chiesa, allo sviluppo umano integrale nell’ambito dell’educazione e formazione, della salute e sicurezza alimentare e creazione e condivisione della ricchezza, costruzione di giustizia e pace, farsi carico delle urgenze.

Attività già realizzate. A dispetto delle difficoltà sopra elencate ci sono dei bambini che, grazie ai vostri sacrifici vanno a scuola, studiano e crescono bene. Nella nostra scuola materna accogliamo i bambini senza alcuna distinzione di razza, origine etnica e religiosa con un’attenzione particolare per i più poveri. Durante l’anno scolastico 2016-2017 abbiamo avuto 95 bambini iscritti a cui abbiamo anche donato in aggiunta un supporto pedagogico e dei pasti gratuiti. Nel centro dove accogliamo le adolescenti da 12 a 18 anni che vivono nei paesi vicini e che sono obbligate a percorrere lunghe distanze a piedi ogni giorno per venire a studiare a Tabou talvolta i loro genitori trovano difficoltà a far loro finire l’anno scolastico in maniera positiva. Quest’anno scolastico 2017-2018 abbiamo 100 bambini e abbiamo chiesto un contributo ai genitori e questo ha creato un malinteso perché la situazione economica di alcuni genitori non permette loro di provvedere alla scuola e alla mensa dei bambini. Questa missione alla quale Dio ci ha chiamato non è facile, ma noi la facciamo per amore a Gesù Cristo che ha lasciato il suo trono regale per raggiungerci nella nostra umanità e questo pensiero a volte ci fa scendere le lacrime. Visitiamo anche le comunità nei villaggi portando loro non solo le cose materiali, ma ascoltandoli e questo dona loro gioia. Vi ringraziamo per la vostra partecipazione senza la quale numerose famiglie e bambini di Tabou non potrebbero sopravvivere.

Suor Bernadette e consorelle

(Tratto da “Associazione D.U.MA”)