Avvento - Natale 2018

L’AVVENTO è un tempo liturgico di quattro settimane e per il cristiano è un’opportunità per un percorso di fede verso Cristo che viene.

L’AVVENTO è un evento di «grazia» che prepara il Santo Natale nella duplice caratteristica: ricordo della prima venuta del Figlio di Dio nella carne e attesa della seconda venuta di Cristo glorioso alla fine dei tempi.

Con la prima domenica di Avvento inizia il nuovo anno liturgico e termina con l’ultima domenica in cui si celebra la festa di Cristo, Re dell’Universo.

La Chiesa, nell’anno liturgico, ci presenta i misteri più importanti della vita di Gesù per la salvezza dell’uomo: NATALE (nascita); PASQUA (morte e resurrezione); ASCENSIONE (ritorno in cielo).

Il tempo di AVVENTO è anche tempo «mariano» in cui la Vergine Maria è modello di ogni cristiano che si prepara ad accogliere il Signore che viene, vegliando in preghiera.

LE DOMENICHE D’AVVENTO DELL’ANNO C

1a Domenica di Avvento (2 dicembre) Lc. 21, 25-36
«Vegliate in ogni momento, pregando…»
Vegliare per attendere Colui che viene a rinnovare la nostra esistenza.

2a Domenica di Avvento (9 dicembre) Lc. 3,1-6
«Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri»
Le parole di Giovanni Battista sono un invito pressante ad aprire il cuore per accogliere la salvezza di Gesù Cristo, l’unico mediatore tra Dio e gli uomini.

3a Domenica di Avvento (16 dicembre) Lc. 3,10-18
E’ la domenica della gioia, perché è vicino il Santo Natale.
«Che cosa dobbiamo fare?» Giovanni Battista, nella sua predicazione, invita le folle alla condivisione; i pubblicani a praticare la giustizia; i soldati a rispettare tutti.

4a domenica di Avvento (23 dicembre) Lc. 1,39-45
«A che devo che la Madre del mio Signore venga da me? E beata Colei che ha creduto…»
Maria è proclamata benedetta fra le donne e benedetto il frutto del suo grembo. Ed è beata perché ha creduto alla Parola che si fa carne nel suo grembo verginale.

I MAESTRI E I MODELLI DELL’AVVENTO

Maestri e modelli dell’Avvento sono: i PROFETI dell’A.T.; GIOVANNI BATTISTA, precursore di Gesù; MARIA, madre del Verbo fatto carne e GIUSEPPE, sposo della Vergine Maria.

GEREMIA (1a Domenica)
Il profeta annuncia la nascita di un discendente di Davide

BARUC (2a Domenica)
Il profeta comunica che Dio traccerà la strada per il ritorno del suo popolo esiliato.

SOFONIA (3a Domenica)
Il profeta presenta Dio come salvatore potente.

MICHEA (4a Domenica)
Il profeta dichiara che Betlemme è il villaggio in cui nascerà il dominatore di Israele.

GIOVANNI BATTISTA
E’ l’ultimo dei profeti. La sua missione è quella di preparare le vie del Signore. Egli indica Cristo, vero agnello che toglie i peccati del mondo.

MARIA
Lei porta a compimento il progetto di Dio con il suo “SI” di disponibilità e riveste di carne il Figlio dell’Altissimo che redime l’uomo con l’immolazione del suo corpo.

GIUSEPPE
Uomo giusto e fedele, della stirpe di Davide; anello di congiunzione che unisce Cristo ad Abramo. Il credente che sa custodire gli avvenimenti della storia della salvezza nel silenzio e con la preghiera.

A tutti auguriamo un gioioso cammino nell’Avvento 2018 per giungere a Natale rinnovati interiormente.

Don Franco

Rettore del Santuario