Prepara la via al Signore

I potenti governano e impongono leggi e tributi. Si dividono il comando su popoli e nazioni, delimitando regioni e confini.

E non solo al tempo di Gesù. Dio invece "manda la sua parola", coinvolge i singoli e i popoli, e invita a partecipare alla costruzione di un mondo più umano e fraterno, un mondo secondo Dio. Il brano evangelico presenta il modo di agire di Dio interessato ala buona vita degli uomini. Ha sposato la causa della nostra gioia, e ci invita ripetutamente a dedicarci alla costruzione della "strada " che ci consenta di camminare lieti verso di lui, la pienezza della nostra gioia. Lungo la storia, uomini e donne, come Giovanni, percorrono le strade del mondo predicando un "battesimo di conversione ". Un'immersione piena nella realtà umana per trasformarla in luogo dove Dio continua a operare meraviglie, nell'attesa del giorno glorioso quando l'umanità e la creazione vivranno "cieli nuovi e terra nuova”. Battesimo e conversione sono stati vissuti più che altro nel loro risvolto personale e morale di purificazione dal male e di accoglienza della grazia. Nello stile di vita di Gesù e, alla luce del Vangelo riscopriamo il battesimo e la conversione anche come atteggiamenti che si oppongono al disimpegno e alla deresponsabilizzazione. Inizio di un cambiamento di mentalità nella ricerca continua di "amorizzare" il mondo, per fare "esperienza " di Dio qui e ora attraverso il dono di un amore totale e sincero per un mondo di fratelli. Don Baldassare Pernice