NATALE 2018 - ARTE e FEDE in mostra al Santuario di San Cosimo

Per il tempo di Natale è stata allestita una mostra di mini-presepi nel salone delle conferenze.

 

L'iniziativa parte con questa prima edizione di “ARTE e FEDE" con la speranza che ci sia continuità nella festa annuale del Santo Natale.

Le opere esposte sono state il frutto della generosità di alcuni artisti che hanno messo a disposizione, gratuitamente, le loro costruzioni come segno di devozione al Santuario.

Tutti i presepisti provengono dai paesi limitrofi: da Oria, da Erchie, da Manduria, da Sava, da San Marzano.

I presepi sono stati costruiti con materiali di vario genere: in legno, in corteccia d'albero, in polistirolo, in cartapesta, in pietra, in gesso...

Alcune"natività" hanno suscitato stupore nei visitatori per essere state incastonate in recipienti di uso domestico.

L'esposizione è stata curata dagli ecologisti: Antonio Italiano e Angelo Taurisano; dall'elettricista: Gennaro D'amico.

Molti pellegrini del Santuario hanno visitato la mostra e hanno ammirato l'ingegno e la fantasia con cui gli artisti hanno spiegato il mistero di Betlem con le loro opere.

La sosta dei visitatori davanti ad ogni attività è stata l'occasione per fare "memoria" dell'evento e per meditare sul mistero di Amore "folle" di un Dio grande che si fa piccolo.

In questa dialettica, Grande è piccolo: c'è la tenerezza di Dio che commuove e apre il cuore alla bontà e all'amore.

Ed è questo il Natale per noi cristiani: accogliere l'amore del Bambinello per essere più buoni.

Il Natale di Gesù insegna: chi si fa piccolo possiede il Regno dei cieli.

La comunità del Santuario ringrazia di cuore gli amici presepisti che hanno collaborato alla realizzazione della mostra della prima edizione: “ARTE e FEDE”.

Stima e riconoscenza ai signori:

  • Sig. Francesco Di Noi di Oria (BR),
  • Sig. Giovanni Antonucci di Manduria (TA),
  • Sig. Salvatore Spina di Oria (BR),
  • Sig. Giuseppe De Padova di San Marzano (TA),
  • Sig. Raffaele Pichierri di Sava (TA),
  • Sac. Antonio Dell’Aquila,
  • Sac. Giuseppe Leporale, Sac. Marco Stasi.