Storia della Congregazione

La Congregazione inizia a germogliare nel 1961, quando la società vive un momento di crisi di fede e di negazione di Dio, mentre la Chiesa si prepara a vivere il grande evento del Concilio Vaticano II.

Per iniziativa di Carla Borgheri, e sotto la Sua amorevole guida, un piccolo gruppo di giovani si raccoglie in ascolto della voce dello Spirito, prima a Roma e poi, nel 1963, in una zona periferica di Frascati (Roma), denominata "Spinoretico", caratterizzata da poche abitazioni di carattere contadino.

La nuova sede diviene così la culla dove nella preghiera e nell'umiltà nasce la Congregazione.

Negli anni sessanta la società, impregnata dal clima culturale della secolarizzazione, ha smarrito il senso di Dio; anche la Chiesa vive un particolare momento storico fatto di luci e di ombre. Intanto, la Chiesa si prepara a vivere il grande evento del Concilio Vaticano II: lo Spirito Santo fa germogliare silenziosamente nel grembo della Chiesa un piccolo seme, un nuovo carisma, per rispondere alle esigenze di una società che ha smarrito il senso profondo di Dio e della dignità della persona umana.

Così, nel 1961, per iniziativa di Carla Borgheri e sotto la Sua amorevole guida, un piccolo gruppo di giovani si raccoglie in ascolto della voce dello Spirito, prima a Roma e poi, nel 1963, in una zona periferica di Frascati (Roma), denominata “Spinoretico” con poche abitazioni di carattere contadino.

La nuova sede diviene così la culla dove nella preghiera e nell'umiltà nasce la nostra Congregazione.

In silenzio prosegue lo sviluppo del piccolo seme.

Madre Carla, con la fede e la tenacia di una vera fondatrice, riuscì in poco tempo ad aprire diverse case in Italia.

Nel 1970 arrivano le prime vocazioni indiane.

Nelle 1972 Madre Carla e le prime sorelle emettono i voti religiosi.

Nel 1976 inizia la Missione in India, per i poveri, per i bambini handicappati; vengono inoltre aperti lebbrosari e ambulatori. È necessario superare enormi difficoltà di ordine sociale, politico e religioso.

Con il sostegno paterno del Vescovo di Frascati, Mons. Luigi Liverzani, la Congregazione poté radicarsi e diffondersi fino ad ottenere l'approvazione Pontificia da Sua Santità Giovanni Paolo II, il 19 Marzo 1988, solennità di San Giuseppe.

Nel 1994, in un periodo di particolare sviluppo della Congregazione, in India ha inizio il ramo maschile: Padri Missionari dell’Incarnazione.

Nel 1997 un primo gruppo di nostre sorelle partono per la Costa D’Avorio dove svolgono un’azione benefica, umana e cristiana per tutti gli abitanti del paese. Nel 2000 si aprono anche le porte dell’Albania.